Skip to content
VM Samael Aun Weor: Psicologia Alchimia Astrologia Meditazione Cabala Gnosi
La tana del desiderio sta nella mente

Le Sette Chiese

Stampa E-mail
Scritto da Samael Aun Weor   

LE SETTE CHIESE

Capítolo VII, Matrimonio Perfetto

L’uomo è una triade di corpo, Anima e Spirito. Tra lo Spirito e il corpo esiste un mediatore, l’Anima. Noi Gnostici sappiamo che l’Anima è rivestita di un abito meraviglioso, il Corpo Astrale. Già sappiamo dai nostri studi gnostici che l’astrale è un doppio organismo dotato di meravigliosi sensi interni.

Le Sette Chiese- Leadbetter, Arcani Maggiori, Magia Sexual, Corpo Astrale, Anima

I grandi chiaroveggenti ci parlano dei sette chakra e il signor Leadbeater li descrive con dovizia di dettagli. Questi chakra sono realmente i sensi del Corpo Astrale. Detti centri Magnetici si trovano in intima correlazione con le ghiandole di secrezione sessuale.

Nel laboratorio dell’organismo umano esistono sette elementi sottoposti ad un triplice controllo nervoso. I nervi, come agenti della legge del triangolo, controllano il settenario ghiandolare. I tre differenti controlli nervosi, che interagiscono tra loro, sono i seguenti: PRIMO, il sistema nervoso cerebro-spinale, agente delle funzioni coscienti; SECONDO, il sistema nervoso del gran simpatico, agente delle funzioni subcoscienti, incoscienti e istintive; TERZO, il sistema parasimpatico o vago, che collabora frenando le funzioni istintive, sotto la direzione della mente.

Il sistema cerebro-spinale è il trono dello Spirito Divino. Il sistema del gran simpatico è il veicolo dell'astrale. Il vago o parasimpatico obbedisce agli ordini della mente. Tre Raggi e sette centri magnetici sono la base di qualsiasi cosmo, tanto nell’infinitamente grande, quanto nell’infinitamente piccolo.

COM’È SOPRA, COSÌ È SOTTO.

Le Sette Chiese- Leadbetter, Arcani Maggiori, Anima

Le sette ghiandole più importanti dell’organismo umano costituiscono i sette laboratori controllati dalla legge del triangolo. Ciascuna di queste ghiandole ha il suo esponente in un chakra dell’organismo. Ciascuno dei sette chakra è in intima correlazione con le Sette Chiese del midollo spinale. Le Sette Chiese della spina dorsale controllano i sette chakra del sistema nervoso gran simpatico.

Le Sette Chiese entrano in intensa attività con l’ascesa del Kundalini lungo il canale midollare. Il Kundalini dimora negli elettroni. I saggi meditano in lui, i devoti lo adorano e, nei focolari dove regna il Matrimonio Perfetto, si lavora con lui praticamente.

Il Kundalini è il fuoco solare rinchiuso negli atomi seminali, la sostanza elettronica ardente del sole che, quando è liberata, ci trasforma in Dei terribilmente divini.

I fuochi del cuore controllano la salita del Kundalini lungo il canale midollare. Il Kundalini si sviluppa, evolve ed avanza in accordo con i meriti del cuore. Il Kundalini è l’energia primordiale rinchiusa nella chiesa d’EFESO. Questa Chiesa si trova due dita sopra l’ano e due dita sotto gli organi genitali. Il divino Serpente di Fuoco dorme nella sua chiesa attorcigliato tre volte e mezzo. Quando gli atomi solari e lunari fanno contatto nel TRIVENI, vicino al coccige, il Kundalini, il Serpente igneo dei nostri magici poteri, si risveglia. A mano a mano che il Serpente sale lungo il canale midollare, pone in attività ciascuna delle Sette Chiese.

Le Sette Chiese - Chacra Muladhara, Kundalini

I chakra delle gonadi (le ghiandole sessuali), sono governati da Urano e la ghiandola pineale, situata nella parte superiore del cervello, è controllata da NETTUNO. Tra queste due ghiandole esiste un’intima correlazione, e il KUNDALINI deve congiungerle con il Fuoco sacro per conseguire la Realizzazione fino in fondo.

La Chiesa d’EFESO è un loto con quattro petali splendenti. Questa chiesa ha la lucentezza di dieci milioni di soli. La terra elementale dei saggi si conquista con il potere di questa Chiesa.

Le Sette Chiese - Chacra Svadistana, Kundalini

La salita del Kundalini nella regione della PROSTATA pone in attività i sei petali della Chiesa di Smirne. Questa chiesa ci conferisce il potere di dominare le acque elementali della vita e la felicità di creare.

Quando il Serpente sacro arriva alla regione dell’ombelico, possiamo dominare i vulcani, perché il fuoco elementale dei saggi corrisponde alla Chiesa di Pergamo, situata nel plesso solare. Detto centro controlla la milza, il fegato, il pancreas, ecc. Il centro di Pergamo ha dieci petali.

Le Sette Chiese - Chacra Manipura, Kundalini

Con la salita del Kundalini alla regione del cuore la Chiesa di TIATIRA, con i suoi dodici petali meravigliosi, si pone in attività. Questa chiesa ci conferisce il potere sull’aria elementale dei saggi. Lo sviluppo del centro cardiaco conferisce ispirazione, presentimento, intuizione, e poteri per uscire coscientemente in Corpo Astrale, come pure poteri per porre il corpo in stato di JINAS.

Le Sette Chiese - Chacra Anahata, Kundalini, Astral, Magia Sexual, Arcani Maggiori

Il secondo capitolo dell’Apocalisse tratta delle quattro chiese inferiori del nostro organismo. Esse sono i quattro centri, conosciuti come il Fondamentale o Basico, il Prostatico, l’Ombelicale e il Cardiaco. Ora studieremo i tre centri magnetici superiori, menzionati nel terzo capitolo dell’APOCALISSE. Le tre Chiese superiori sono la Chiesa di Sardi, quella di Filadelfia e, per ultima, quella di Laodicea.

La salita del Kundalini nella regione della laringe creatrice ci conferisce il potere di udire le voci degli esseri che vivono nei mondi superiori. Questo chakra è in relazione con l’Akasha puro. L’Akasha è l’agente del suono. Il chakra laringeo è la Chiesa di Sardi. Quando il Kundalini apre la Chiesa di Sardi, allora fiorisce sulle nostre labbra feconde, fatto Verbo. Il chakra laringeo ha sedici petali meravigliosi.

Le Sette Chiese - Chacra Vishuda, Kundalini

Lo sviluppo completo di questo CENTRO AKASHICO ci permette di conservare il corpo vivo anche durante le notti profonde del GRAN PRALAYA. È impossibile l’incarnazione del GRAN VERBO senza aver risvegliato il Serpente sacro. L’Akasha è precisamente l’agente del Verbo. Esso è per il Verbo ciò che i cavi conduttori sono per l’elettricità. Il Verbo ha bisogno dell’Akasha per la sua manifestazione.

L’Akasha è l’agente del suono. Il Kundalini è l'Akasha. L’Akasha è sessuale. Il Kundalini è sessuale. Il centro magnetico dove normalmente vive il Kundalini è assolutamente sessuale, come lo dimostra il fatto concreto del luogo in cui è situato, due dita sopra l’ano e due dita sotto gli organi genitali; lo spazio che occupa è di quattro dita in larghezza,. Solo con la Magia Sessuale è possibile risvegliare il Kundalini e svilupparlo completamente. Questo è quello che non piace agli INFRASESSUALI. Essi si sentono SUPERTRASCESI e odiano mortalmente la MAGIA SESSUALE. Una volta qualcuno, dopo aver ascoltato una nostra conferenza sulla Magia Sessuale, protestò dicendo che in tal modo gli gnostici corrompono le donne. Quest’individuo era infrasessuale. L’uomo protestò perché noi insegniamo la scienza della rigenerazione ma, in cambio, non protestò né contro il sesso intermedio, né contro le prostitute, né contro il vizio dell’onanismo, né disse che questa è gente corrotta. Protestò contro la dottrina della rigenerazione, ma non contro la dottrina della degenerazione. Così sono gli infrasessuali. Si sentono immensamente superiori a tutte le persone di sesso normale. Protestano contro la rigenerazione, ma difendono la degenerazione.

Gli INFRASESSUALI mai potranno incarnare il Verbo. Essi sputano nel SANTUARIO SACRO del sesso e la Legge li castiga gettandoli per sempre nell’abisso. Il sesso è il SANTUARIO dello SPIRITO SANTO.

La Chiesa di Filadelfia si apre quando il Kundalini arriva all’altezza dell’intracciglio. Essa è “l’occhio della Sapienza”. Il PADRE che è in segreto dimora in questo centro magnetico. Il chakra dell’intracciglio ha due petali fondamentali e moltissime radiazioni splendenti. Questo centro è il trono della mente. Nessun vero chiaroveggente dice di esserlo. Nessun vero chiaroveggente dice: “IO VEDO”. Il chiaroveggente INIZIATO dice: “Noi formuliamo concetti”.

Le Sette Chiese - Chacra Ajnaa, Filadelfia

Ogni chiaroveggente ha bisogno dell’INIZIAZIONE. Il chiaroveggente senza Iniziazione è esposto a cadere in gravissimi errori. Il chiaroveggente che vive raccontando le sue visioni a tutti è esposto alla perdita della sua facoltà. Il chiaroveggente chiacchierone può anche perdere l’equilibrio della mente. Il chiaroveggente deve essere silenzioso, umile, modesto. Il chiaroveggente deve essere come un bambino.

Quando il Kundalini arriva all’altezza della ghiandola pineale, si apre la chiesa di LAODICEA. Questo fior di loto ha mille petali risplendenti. La ghiandola pineale è influenzata da Nettuno. Quando questa CHIESA si apre riceviamo la poliveggenza, l’INTUIZIONE, ecc. La pineale è in intima relazione con i chakra delle gonadi o ghiandole sessuali. A maggior grado di potenza sessuale, maggior grado di sviluppo della ghiandola pineale. A minor grado di potenza sessuale, minor grado di sviluppo della ghiandola pineale. URANO negli organi sessuali e NETTUNO nella ghiandola pineale si uniscono per portarci alla REALIZZAZIONE TOTALE.

Le Sette Chiese - Chacra Sahasrara, Kundalini, , Laodicea

Nelle scuole di RIGENERAZIONE (tanto mortalmente odiate dagli infrasessuali) s’insegna a lavorare praticamente con la scienza d’Urano e di Nettuno.

Il SENTIERO TAO include tre sentieri, essendo questo il quarto. Molto si è detto sui quattro cammini. Noi gnostici percorriamo il quarto cammino con piena coscienza. Durante l’atto sessuale trasmutiamo gli istinti brutali del corpo fisico in volontà, le emozioni passionali dell’astrale in Amore, gli impulsi mentali in comprensione; e come Spirito, realizziamo la GRANDE OPERA. Così percorriamo i quattro cammini nella pratica. Non è necessario né diventare fachiri per seguire il primo sentiero, né monaci per il secondo, né eruditi per il terzo. Il SENTIERO DEL MATRIMONIO PERFETTO ci permette di percorrere i quattro cammini durante lo stesso atto sessuale.

Dal primo versetto al settimo, l’Apocalisse parla del centro coccigeo. La chiesa d’Efeso è in questo centro. Il Serpente igneo si trova avvolto tre volte e mezzo in questo centro creatore. Chi lo risveglia e lo fa salire lungo il midollo spinale, riceve la spada fiammeggiante e quindi entra nell’Eden.

Nel Serpente si trova la redenzione dell’uomo, ma dobbiamo stare in guardia contro l’astuzia del serpente. Si deve contemplare il frutto proibito e sentirne l’aroma, ma ricordare quello che disse il SIGNORE JEHOVAH: “SE MANGERETE DI QUESTO FRUTTO, MORIRETE”. Dobbiamo godere la gioia dell’Amore e adorare la donna. Un bel quadro ci affascina, un bel pezzo di musica ci porta fino all’estasi, ma una bella donna adorabile vorremmo possederla nell’atto. Essa è la viva rappresentazione di DIO MADRE. L’atto sessuale con l’adorata ha le sue delizie indiscutibili. IL GODIMENTO SESSUALE È UN DIRITTO LEGITTIMO DELL’UOMO. Godete la gioia dell’Amore, ma non disperdete il seme. Non commettete sacrilegio. NON SIATE FORNICATORI. LA CASTITÀ CI TRASFORMA IN DEI. LA FORNICAZIONE IN DEMONI.

Le Sette Chiese- Krum Heller

Krumm Heller, DISSE: “I SEGUACI DI SET ADORAVANO LA GRAN LUCE E DICEVANO CHE IL “SOLE”, NELLE SUE EMANAZIONI, FORMA UN NIDO IN NOI E COSTITUISCE IL SERPENTE”. I NAZZARENI DISSERO: “TUTTI VOI SARETE DEI SE USCITE DALL’EGITTO E PASSATE IL MAR ROSSO”. Krumm Heller ci racconta, nella sua CHIESA GNOSTICA, che questa setta gnostica, aveva come oggetto sacro un calice in cui bevevano il seme di BENIAMINO. Questo, secondo HUIRACOCHA, era una miscela di vino e acqua. IL GRAN MAESTRO KRUMM HELLER dice che sull’altare dei Nazzareni il simbolo sacro del Serpente sessuale non mancava mai. "Realmente la forza, il potere che accompagnò Mosè fu il serpente sulla verga, che poi si trasformò nella verga stessa. Fu certamente il serpente che parlò agli altri serpenti e che tentò ad Eva”.

Il Saggio HUIRACOCHA, in un altro paragrafo della sua opera immortale intitolata “La CHIESA GNOSTICA”, dice: “MOSÈ NEL DESERTO MOSTRÒ AL SUO POPOLO IL SERPENTE SULLA VERGA E DISSE CHE CHI AVREBBE UTILIZZATO TALE SERPENTE NON SAREBBE STATO DANNEGGIATO DURANTE IL TRAGITTO”. Tutto il potere meraviglioso di Mosè si trovava nel serpente sacro del Kundalini. Mosè praticò moltissimo la Magia Sessuale per innalzare il Serpente sulla verga. Mosè ebbe moglie.

ENella notte terrificante dei secoli passati, gli austeri e sublimi IEROFANTI DEI GRANDI MISTERI furono i gelosi guardiani del GRANDE ARCANO. I grandi sacerdoti avevano giurato SILENZIO e la chiave dell’arca della scienza si occultava agli occhi del popolo. SOLO I GRANDI SACERDOTI CONOSCEVANO E PRATICAVANO LA MAGIA SESSUALE. LA SAPIENZA DEL SERPENTE è la base dei “Grandi Misteri”. Questa si coltivò nelle SCUOLE DEI MISTERI d’Egitto, Grecia, Roma, India, Persia, Troia, Messico degli Aztechi, Perù degli Incas, ecc.

Krumm Heller ci racconta che: “NEL CANTO D’OMERO A DEMETRA, TROVATO IN UNA BIBLIOTECA RUSSA, SI VEDE CHE TUTTO GIRAVA ATTORNO AD UN FATTO FISIOLOGICO COSMICO DI GRANDE TRASCENDENZA”. In questo canto arcaico di quell’UOMO-DIO che cantò l’antica TROIA e l’ira d’ACHILLE, si vede chiaramente che la Magia Sessuale serve da pietra angolare al grande TEMPIO D’ELEUSI. La danza a nudo, la musica deliziosa del tempio, il bacio che inebria, l’incantesimo misterioso dell’atto segreto, facevano d’Eleusi un paradiso di DEI E DI DEE ADORABILI. A quel tempo nessuno pensava a “porcherie”, bensì a cose sante e sublimi.

A nessuno sarebbe venuto in mente di profanare il tempio. Le coppie sapevano ritirarsi in tempo, per evitare lo spargimento del “VINO SACRO”.

In Egitto appare OSIRIDE, il principio maschile, di fronte ad ISIDE, l’eterno ed adorabile Femmineo. Nel paese soleggiato di KEM, il SIGNORE d’ogni perfezione lavorò anche con il Grande ARCANO A.Z.F., precisamente durante il suo periodo di preparazione iniziatica, prima di iniziare la sua missione. Così è scritto nelle memorie della Natura.

Le Sette Chiese - Venus

IN FENICIA, ERCOLE E DAGON SI AMANO INTENSAMENTE, IN ATTICA, PLUTONE E PERSEFONE, però, come dice il dottor Krumm Heller, tra di loro già si parla chiaramente del FALLO e dell’UTERO: “Questo è il LINGHAM-YONI dei Misteri Greci”.

I GRANDI SACERDOTI D’EGITTO, antichi eredi della sapienza arcaica, che gli ATLANTIDEI coltivarono, rappresentarono il Gran DIO IBIS DI TOTH con il membro virile in stato d’erezione e Krum Heller racconta che sul FALLO eretto d’IBIS DI TOTH si scrisse una frase che diceva: “Datore della Ragione”. Vicino alla scritta risplendeva gloriosamente un fior di loto.

Gli antichi saggi dell’Egitto sacro incisero sui muri millenari il simbolo divino della Serpe sessuale.

Il segreto della MAGIA SESSUALE non era comunicabile. Esso è il Grande Arcano. Quegli infelici, che divulgavano il segreto indicibile, erano condannati alla pena di morte. Venivano portati in un cortile lastricato e davanti ad un muro millenario coperto di pelli di coccodrillo, e di geroglifici indecifrabili, veniva tagliata loro la testa, strappato loro il cuore e le loro ceneri, maledette, erano sparse ai quattro venti. Ci viene ora in mente CAZOTTE, il grande poeta francese che morì ghigliottinato durante la Rivoluzione Francese. Quest’uomo, in un celebre banchetto, profetizzò la propria morte e la sorte fatale che attendeva un certo gruppo di “NOBILI INIZIATI”, che progettavano la divulgazione del GRANDE ARCANO. Ad alcuni profetizzò la ghigliottina, ad altri il pugnale, il veleno, il carcere, l’esilio. Le sue profezie si adempirono con assoluta esattezza. Nel Medio Evo, chiunque divulgasse il GRANDE ARCANO, moriva misteriosamente, o per le camicie di NESSO, o per le saponette avvelenate che arrivavano come regalo di compleanno alla porta del condannato per i MAZZOLINI DI FIORI PROFUMATI, o per il pugnale.

Il Grande Arcano è la chiave di tutti i poteri e la chiave di tutti gli imperi. I poteri della Natura si scatenano contro gli audaci che tentano di dominarla. I Grandi Ierofanti nascondono il loro segreto e i RE DIVINI non consegnano a nessun mortale la chiave segreta del loro potere. DISGRAZIATO, INFELICE quel mortale che, dopo aver ricevuto il segreto della Magia Sessuale, non sa utilizzarlo. “Per costui meglio sarebbe non essere nato o attaccarsi al collo una pietra da mulino e gettarsi in fondo al mare”. Alla natura non interessa la REALIZZAZIONE COSMICA DELL’UOMO, anzi, ciò è persino contrario ai suoi stessi interessi. È questa la causa per cui essa si oppone con tutte le sue forze davanti all’intrepido che vuole dominarla.

Le Sette Chiese - Khajurahao, Magia Sessuale

Viene del tutto a proposito ricordare un curioso aneddoto. Una volta, una povera guardia di dogana passeggiava lungo la spiaggia. D’un tratto, qualcosa richiamò la sua attenzione, vide sulla sabbia, colpita dalle onde furiose dei Caraibi, un oggetto di cuoio. L’uomo si avvicinò e, con grande sorpresa, s’imbatté in una piccola valigia di cuoio nero. Immediatamente si diresse alla capitaneria di porto e consegnò l’oggetto al suo superiore. Compiuta la missione, tornò a casa sua. Quando la mattina seguente tornò al lavoro, l’ufficiale superiore, pieno di rabbia, consegnò all’uomo una moneta da venti centesimi, dicendogli nel contempo: “IMBECILLE! Questo è ciò che meriti, prendi questa moneta e impiccati. Tu, non meriti di vivere. Con questi venti centesimi, comprati una corda ed appenditi ad un albero. Venne a te la fortuna e tu la disprezzasti. La valigetta che mi consegnasti, conteneva circa un milione di dollari. Vattene da qui. FUORI DI QUI, IMBECILLE! Non meriti di vivere!”. Questa è realmente la sorte fatale che attende quelli che non sanno approfittare del TESORO PREZIOSISSIMO DEL GRANDE ARCANO. Essi non meritano di vivere. Mai nella vita IL GRANDE ARCANO DELLA MAGIA SESSUALE era stato rivelato e ORA LO STIAMO DIVULGANDO. Infelici coloro che, dopo aver trovato sul loro cammino il tesoro dei Re, lo disprezzano come la guardia dell’esempio! Il tesoro del Grande Arcano vale ancor più della fortuna trovata dalla guardia. Disprezzarlo è essere veramente imbecilli.

Per risvegliare il Kundalini è necessaria la donna. Dobbiamo tuttavia avvertire che l’Iniziato deve praticare la Magia Sessuale con una sola donna. Quelli che praticano la Magia Sessuale con diverse donne, commettono il delitto dell’ADULTERIO. Essi non progrediscono in questi studi. Disgraziatamente esistono certi soggetti che usano la Magia Sessuale come pretesto per sedurre le donne. QUESTI SONO I PROFANATORI del tempio. Simile categoria d’uomini cade inevitabilmente nella Magia Nera. Avvertiamo le donne che si guardino da questi personaggi perversi della sessualità.

Esistono pure molte donne che, con il pretesto di realizzarsi fino in fondo, “DICONO”, si uniscono con qualsiasi uomo. Quello che queste donne passionali vogliono è saziare i loro desideri carnali. Il mondo è sempre mondo e da quando stiamo divulgando il Grande Arcano, sono apparsi, come c’era da aspettarsi, i maiali che calpestano la dottrina e subito muoiono avvelenati dal PANE DELLA SAPIENZA. Il culto della

La Forza sessuale è un'arma terribile. Gli scienziati non hanno potuto scoprire l'origine della elettricità. Noi affermiamo che la causa della energía elettrica dobbiamo cercarla nella Forza Sessuale Universale. Tale forza non solo risiede negli organi della sessualità, ma anche negli atomi e negli elettroni dell'Universo. La luce del Sole è un prodotto della sessualità. Un atomo di idrogeno si unisce sessualmente con un atomo di carbonio per produrre luce solare. L' idrogeno è maschile. Il carbonio è femminile. Dall' unione sessuale di ambodue risulta la Luce Solare. Molto interessanti risultano gli studi sui processi del carbonio. Questi processi sono la gestazione della luce.

La causa causorum dell’elettricità va cercata nel Fuoco Serpentino Universale. Questo fuoco dimora negli elettroni. I Saggi meditano in lui, i Mistici lo adorano e quelli che seguono il sentiero del Matrimonio Perfetto lavorano praticamente con lui.

La forza sessuale in mano ai Maghi Bianchi e ai Maghi Neri, è un’arma terribile. Il pensiero attrae verso la spina dorsale il fluido sessuale per depositarlo nella sua sacca corrispondente. Con lo spargimento fatale di questo fluido, si perdono trilioni di atomi solari. Il movimento di contrazione sessuale, che segue lo spargimento del seme, raccoglie dagli inferni atomici dell’uomo trilioni di atomi satanici che rimpiazzano gli atomi solari perduti. È così che formiamo il Diavolo dentro di noi.

Le Sette Chiese (Altdorfer: Cristo)

Quando freniamo l’impulso sessuale dentro di noi, allora il fluido meraviglioso ritorna al Corpo Astrale, moltiplicando i suoi ineffabili splendori. È così che formiamo il Cristo in noi. Con l’energia sessuale, quindi, possiamo formare dentro di noi il Cristo o il DIAVOLO.

Il Grande Maestro, nella sua qualità di Cristo Cosmico incarnato, disse: “Io sono il pane di vita, io sono il pane vivo. Chi mangia di questo pane, avrà vita eterna. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue, avrà vita eterna e io lo resusciterò. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue, dimora in me ed io in lui”.

Cristo è l’Anima Solare, lo Spirito vivente del Sole. Egli, con la sua vita, fa crescere la spiga di grano e nel grano, nel seme, è rinchiusa tutta la potenza del Logos Solare. In ogni seme vegetale, animale o umano, si trova racchiusa, come dentro un astuccio prezioso, la sostanza cristonica del Logos Solare.

Facendo ritornare l’energia creatrice verso dentro e verso l’alto, germina, nasce dentro di noi un bimbo meraviglioso, un Corpo Astrale Cristificato. Questo veicolo ci conferisce l’immortalità. È il nostro Crestos Mediatore. Con questo veicolo arriviamo al Padre che è in segreto. “Nessuno arriva al Padre se non attraverso me”, disse il Signore di ogni perfezione.

Le Sette Chiese (Cristo-Croce)

Il fantasma astrale, che i mortali posseggono, non è altro che un abbozzo d’uomo. Non possiede neppure unità. Questa parvenza di fantasma è un covo di demoni e di ogni uccello sudicio ed esecrabile. Dentro questo fantasma astrale vive l’io (il Diavolo). Questa è la legione infernale. L’io è legione. Come un corpo si compone di molti atomi, così anche l’io si compone di molti milioni di io, intelligenze diaboliche, ripugnanti demoni che litigano tra di loro. Quando una persona muore, diventa questo: “legione”. La persona, in se stessa, diventa polvere. Resta in vita solo questo: la legione di io. I chiaroveggenti sono soliti incontrarsi con i disincarnati, vestiti in vari modi e contemporaneamente in posti differenti. La persona sembra essere diventata molte persone. È una legione. Però, quando abbiamo fatto nascere in noi un Corpo Astrale Cristificato, continuiamo, dopo la morte, a vivere in questo corpo siderale. Allora siamo realmente immortali. Questa categoria di persone, che possiede il corpo astrale cristificato, dopo la morte si trova con la coscienza sveglia. I disincarnati comuni e correnti, dopo la morte, vivono con la coscienza addormentata. La morte è realmente il ritorno alla concezione fetale. La morte è il ritorno al seme. Colui che muore, ritorna al nuovo ventre materno completamente incosciente, addormentato.

La gente non ha nemmeno incarnato l’Anima. L’Anima delle persone è disincarnata. Le persone hanno incarnato soltanto un embrione d’Anima. La gente malvagia non ha nemmeno quest’embrione d’Anima. Solo possedendo un Corpo Astrale Cristificato, possiamo incarnare l’Anima. La gente comune e corrente è soltanto un veicolo dell’io. Il nome d’ogni mortale è legione.

Solo con la Magia Sessuale possiamo far nascere dentro di noi l’Astrale Cristico. La tentazione è fuoco. Il trionfo sulla tentazione è luce. “Il desiderio frenato fa salire il liquido astrale verso l’alto, verso la ghiandola pineale e così nasce dentro di noi l’Adam-Cristo, il superuomo”.

Le Sette Chiese - Kundalini, Magia Sessuale
AddThis Social Bookmark Button
 
Corpo, anima e spirito. Viaggi astrali >

Conoscenza Universale

Scienza
Arte
Filosofia
Mistica/Religione





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Corso Autoconoscenza Gratuito

Nuove attività 2018:




Iscriviti alla newsletter


(I dati sono confidenziali. Gradiamo la tua collaborazione.)