Skip to content
VM Samael Aun Weor: Psicologia Alchimia Astrologia Meditazione Cabala Gnosi
Dobbiamo liberare la Mente di ogni tipo di preconcetti, desideri, paure, odi, scuole, ecc. Tutti quelli difetti sono intoppi che ancorano la Mente ai sensi esterni
Gnosi | VOPUS arrow Simboli universali arrow Racconti di Fate: una Alchimia spirituale

Racconti di Fate: una Alchimia spirituale

Stampa E-mail
Scritto da Editore VOPUS   
RACCONTI DELLE FATE: Alchimia Spirituale
I bambini piccoli prima dei sette anni sono pieni di Semplicità e vera Bellezza Interiore poiché solo attraverso di essi si esprime l'Essenza vivente della vita, in assenza dell'Io Psicologico.

Samael Aun Weor/"Educazione Fondamentale".

Dobbiamo arrivare ad essere come bambini per poter entrare nel Regno dei Cieli. Ma a volte ci dimentichiamo degli stessi bambini...

Sappiamo che il nostro Lavoro Interiore Psicologico è fondamentale per l'eliminazione dei nostri difetti, per arrivare a cristallizzare tutte ed ognuna delle Virtù latenti nel nostro interno e raggiungere lo stato di purezza e prosperità ultima ed imperitura.

Bambina: RACONTI DELLE FATE

Detto lavoro deve essere cosciente e con retti sforzi. Suppone un gran sacrificio da parte nostra conservare quel costante stato del ricordo di noi stessi di istante in istante. Ma come far comprendere ad un bambino di 5 anni quello che molte volte ci costa comprendere a noi stessi?

Esiste un meraviglioso mondo pieno di simbolismi che aiuta il bambino a comprendere la necessità di essere migliore ogni giorno e come poterci riuscire. Diciamo loro": Devi essere più buono." Ma loro ci domandano: "E come faccio per esserlo?" Ed a volte ci troviamo davanti a domande che ci lasciano perplessi: "E che cosa ha di cattivo non essere buono?"

Il nostro mondo materialista insegna loro che i cattivi ottengono quello che vogliono a forza di violenza, come far loro comprendere che esiste una Forza Superiore chiamata Amore che ottiene tutto quello che si propone senza violenza? Come far loro comprendere che cosa è quello che realmente dobbiamo anelare ed ottenere?

I racconti delle fate sono la strada più semplice e completa per far loro arrivare quella conoscenza.

Essi ci parlano di Alchimia e di KABALA in una forma tanto semplice che quasi non ce ne rendiamo conto.

Attraverso racconti come" Cenerentola" o" Biancaneve" ci parlano, una ed un'altra volta, della necessità di trasmutare il nostro Piombo-materia in puro Oro-spirituale per mezzo di una serie di prove quotidiane che i protagonisti dei racconti sopportano con dolcezza, senza perdere mai la loro buona volontà verso chi li offende.

Così, Cenerentola aiuta con affetto le sue sorellastre che partono per il ballo, e seduta tra le ceneri dalla casa, prossima al camino che è il simbolo della comunicazione tra il Cielo e la Terra, non si lamenta né si vendica. Ugualmente, Biancaneve, che nonostante la malvagità della sua matrigna e dei tentativi di questa per far terminare la sua vita, non organizza una lotta per assaltare il castello.

In questa maniera, con la sua dolcezza, i personaggi dei racconti delle Fate ci danno una lezione di Pazienza e Bontà. Ci insegnano il modo di ottenere la nostra Alchimia Spirituale.

Il Vero Alchimista non trasmuta solo le sue Energie Creative, ma anche tutte le situazioni che gli offre la vita, siano queste gradevoli o spiacevoli.

Le Prove- La Strada Iniziatica -      L'Ascensione Spirituale

Le prove che devono superare i personaggi dei racconti delle fate sono simboli profondi della Strada Iniziatica, come succede nel racconto " I Fagioli Magici" che simbolizza l'Ascensione Spirituale e la vittoria sull'Orco, paradigma di ciò che c’è di peggiore nel nostro interno: invidia, ira, lussuria, avarizia, orgoglio, eccetera.

Vediamo anche la Kábala Esoterica rispecchiata in essi: Il numero 7 si ripete con insistenza in racconti come quello di "Biancaneve": i suoi 7 anni, i 7 nanetti con i loro 7 lettini, sedie, piatti, questa costante cerca di ricordarci la sua potenzialità nella Creazione.

Nei Tarocchi, l'Arcano Nº 7 rappresenta il cammino con lotte e sforzi, prove, sofferenze, ma che alla fine, se si persevera nello sforzo, e si hanno pazienza e serenità, porterà il trionfo sperato.

Ugualmente, il numero 3 lo vediamo rispecchiato in molte narrazioni. Esso è l'espressione del sacrificio che precede ogni atto creativo e che per quel motivo appare in tutte le pratiche magiche: tre normalmente sono le Fate invitate alle nozze e battesimi di principi e principesse; 3 gli enigmi da risolvere nei racconti meravigliosi; 3 i desideri da chiedere al genio; 3 le prove che devono passare i protagonisti, etc., oltre ad altre cose questo ternario è il ritmo della vita stessa: Gioventù, Maturità, Vecchiaia; o egualmente, Nascita, Vita e Morte.

Il finale felice è un'espressione di tutti gli insegnamenti esoterici che ci dicono che l'unica e vera felicità si trova nel superamento degli ostacoli materiali e nell'eliminazione dall'imbottigliamento dei nostri Io Psicologici. Analizziamo quest'ultima frase che incorona ogni finale felice:" E colorin colorado, questo racconto è finito." Detto colore è il rosso e non un altro, facendo allusione al colore che devono acquisire le nostre acque seminali per mezzo della trasmutazione e la purificazione, affinché riflettano anche il simbolico Fagiano Rosso che è simbolicamente quello che segnala, il passo antecedente alla venuta del Fuoco Sacro del Kundalini, quando questo Serpente dai Magici Poteri comincia a svegliarsi.

In altri tempi i simboli non erano tanto distanti dalla comprensione razionale come ora.

L'uomo, continuando a perdere i doni dei suoi Sensi di Percezione Interna che gli permettevano di stare in contatto diretto con gli Gnomi, le Ondine o le Fate, li ha via via allontanati e considerati come qualcosa di illusorio e fantasioso, non così i bambini che essendo nella loro tappa più innocente e pura riconoscono e stanno in contatto con quel Mondo Magico e Reale.

RACCONTI DELLE FATE

Per questo motivo non dobbiamo impedire che il bambino utilizzi la sua "Fantasia" che è Immaginazione Cosciente in realtà; se lo facciamo, tutta la sua vita spirituale perderà forza.

Ci tocca, come genitori ed educatori, aiutarli affinché non perdano questi poteri meravigliosi. Abbiamo gli strumenti che ci trasmise caritatevolmente il V.M Samael, utilizziamoli!

È nostro dovere non lasciare che i bambini perdano qualcosa che a noi costa molto ora recuperare.

Dato che essi sono la speranza del futuro e siccome non sappiamo quanto tempo ci rimane e noi adulti ne abbiamo perso già abbastanza, è nostro obbligo non farne perdere a loro.

Fomentiamo questi meravigliosi poteri che conservano ancora ed aiutiamo loro nel loro lavoro interiore, con narrazioni apparentemente tanto infantili, tanto innocenti che permetteranno loro di raggiungere quello che si trova dentro loro stessi in realtà. Ricordiamo la cosa detta da Mircea Eliade, profondo conoscitore dei miti e dell'esoterismo: "Ogni essere umano desidera sperimentare certi trascorsi di situazioni pericolose, affrontare tribolazioni eccezionali, penetrare nell'altro mondo, e si può sperimentare tutto questo leggendo o ascoltando i Racconti delle Fate".

Mapi Marrero Naranjo

RACCONTI DELLE FATE
RACONTI DELLE FATE - L'Ascensione Spirituale/Kaballa
AddThis Social Bookmark Button
 
< Il Drago: la riflessione logoica   Il Simbolo VOPUS >

Conoscenza Universale

Scienza
Arte
Filosofia
Mistica/Religione





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Corso Autoconoscenza Gratuito

Nuove attività 2018:




Iscriviti alla newsletter


(I dati sono confidenziali. Gradiamo la tua collaborazione.)